Dove si buttano i cotton fioc?

Il cotton fioc piccolo e delicato sembra essere un innocuo rifiuto.
Ma se utilizzato in modo improprio può causare seri danni, non solo all’apparato uditivo,
ma anche all’ambiente. In particolar modo alle spiagge, agli oceani e ai loro abitanti.

Per questo è importante sapere qual è il suo corretto utilizzo e modalità di smaltimento.

Come prima cosa, e lo scrivo in maiuscolo ed in grassetto, i COTTON FIOC
 NON SI BUTTANO NEL WC, DALLA FINESTRA o PER TERRA.

Vi chiederete il perché?
Tutto quello che buttiamo nel WC finisce poi in mare.
Lasciati in natura diventano dei veri e propri piccoli killer.
Gli animali li scambiano per cibo causando così la loro morte.

Dal 1 gennaio 2019 i cotton fioc prodotti e venduti
in Italia dovranno essere obbligatoriamente COMPOSTABILI
.

Questo significa che inizialmente potremmo ancora avere tra le mani i classici cotton fioc
in plastica, comprati o prodotti prima del 2019, che andranno comunque gettati
nella raccolta del SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.

Oppure potremmo avere tra le mani i cotton fioc con la scritta BIODEGRADABILI.
Questo NON significa che sono differenziabili nella plastica o nell’umido/organico.
  Significa solo che hanno un tempo di degradazione più breve e sostenibile.
  Andranno gettati nella raccolta del SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.

Oppure, finalmente, potremmo avere tra le mani i cotton fioc COMPOSTABILI
cioè realizzati, non più con il bastoncino in plastica, ma in carta o bamboo.
Solo in questo caso, cioè con la scritta “COMPOSTABILE”, e non biodegradabile,
sarà possibile gettarli nella raccolta dell’UMIDO/ORGANICO.
Ovviamente non impregnati di sostanze chimiche.

P.S. Non lasciamoci ingannare dalle etichette con la dicitura “biodegradabile” o “gettabile nel wc”,
ripeto, vanno gettati nella raccolta del SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.

A noi non ci costa nulla, ma salva il pianeta e soprattutto gli animali!

Ricordiamoci anche che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene
comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA NUOVA PAGINA FACEBOOK “Pianeta delle Idee Ambiente
e se ti va anche sulla pagina Facebook sulla creatività ed il riciclo creativo “Pianeta delle Idee

Se avete altre notizie o dettagli non esitate a commentare o a contattarmi tramite mail.
 
Il vostro aiuto è utile a tutti noi per riciclare al meglio!
^_^
^_^

Precedente

Dove si butta il sacchetto del caffè?

Successivo

Dove si buttano i mozziconi di sigaretta?

  1. Edoardo

    Buonasera, trovo spesso su Amazon prodotti venduti come cotton fioc in bamboo e cotone ma vengono indicati soltanto come “biodegradabili”.
    E’ dovuto al fatto che sono prodotti stranieri e che quindi magari non distinguono tra prodotti biodegradabili e compostabili oppure è proprio il bamboo o il cotone che non possono essere gettati nell’umido?

    Grazie

    • Pianeta delle Idee Ambiente

      Salve Edoardo,

      purtroppo su questi tipi di prodotti c’è ancora molta confusione sia a livello giuridico che pratico.
      Molti produttori non hanno ben chiaro la differenza, per quanto riguarda il conferimento del prodotto, tra “biodegradabile” e “biodegradabile e compostabile”.
      Quindi possono inserire delle diciture errate.
      Il problema è che l’indicazione generale è quella di poter conferire il prodotto “biodegradabile e compostabile” nella raccolta dell’organico solo se espressamente indicato sulla confezione…

      Pertanto a priori NON vanno nella raccolta dello scarto organico; salve indicazioni specifiche dei gestori/Comuni locali.

      Cordialmente,
      Redazione di Pianeta delle Idee Ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

SE VUOI SAPERE DOVE SI GETTANO ALTRI RIFIUTI CONSULTA L'ELENCO IN ORDINE ALFABETICO PRESENTE SUL SITO.

error: Il contenuto è protetto!!